PROPOSTE DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE
PRESENTATE  DALLA LEGA SUD AUSONIA  

REFERENDUM COSTITUENTE
PER L'ISTITUZIONE DEL PARLAMENTO DI AUSONIA

Iniziativa annunciata nella "Gazzetta Ufficiale" del 4 marzo 2000 n°59

ARTICOLO 1

1. Entro novanta giorni dall'entrata in vigore della presente Legge Costituzionale, è indetto un referendum costituente tra i cittadini residenti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio (limitatamente alle provincie di Latina e Frosinone), Molise, Puglia e Sicilia, che costituiscono l'Ausonia, avente il seguente quesito: "Volete voi che l'Ausonia costituita dalle regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio (limitatamente alle provincie di Latina e Frosinone), Molise, Puglia e Sicilia, abbia un Parlamento Autonomo con competenza esclusiva in materia di:
* Fiscalità generale, imposte e tasse;
* Previdenza e pensioni;
* Ordine pubblico e sicurezza interna;
* Politica economica, ordinamento bancario e sviluppo delle imprese;
* Istruzione pubblica;
* Sanità;
* Gestione patrimonio naturale, archeologico, storico, artistico;
* Rapporti istituzionali con l'Unione Europea?"

2. Hanno diritto di partecipare al referendum, tutti i cittadini maggiorenni residenti nelle regioni di cui al comma 1 da almeno quattro anni alla data del referendum stesso.

3. La proposta soggetta a referendum è approvata se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi. La legge determina le modalità di attuazione del Referendum Costituente.

ARTICOLO 2

1. A seguito dell'esito positivo del Referendum costituente di cui all'art. 1 è istituito il Parlamento di Ausonia.

2. Fatte salve le attribuzioni delle regioni e province a Statuto speciale, il Parlamento ha competenza esclusiva nelle seguenti materie:
* Fiscalità generale, imposte e tasse;
* Previdenza e pensioni;
* Ordine pubblico e sicurezza interna;
* Politica economica, ordinamento bancario e sviluppo delle imprese;
* Istruzione pubblica;
* Sanità;
* Gestione patrimonio naturale, archeologico, storico, artistico;
* Rapporti istituzionali con l'Unione Europea.

3. Il Parlamento ha diritto di veto sulle leggi emanate dal Parlamento italiano nelle materie che sono di competenza delle Regioni che compongono l'Ausonia, ai sensi della Costituzione italiana.

ARTICOLO 3

1. Nella sua prima composizione, il Parlamento di Ausonia è formato da centoventi membri, eletti a suffragio universale, diretto e con metodo proporzionale, conseguentemente il numero dei componenti della Camera dei Deputati è diminuito di ottanta unità e quello dei componenti del Senato della Repubblica di quaranta unità.

2. Sono elettori tutti i cittadini maggiorenni residenti in una delle Regioni di cui all'articolo 1 da almeno quattro anni alla data delle elezioni.


MINISTERO PER LA QUESTIONE MERIDIONALE

Iniziativa annunciata nella "Gazzetta Ufficiale" del 4 marzo 2000 n°59

ART. 1 - ISTITUZIONE

E' istituito il Ministero per la Questione Meridionale.

ART. 2 - COMPETENZE

1. Lo scopo operativo del "Ministero per la Questione Meridionale" è quello di avviare tutte le iniziative e tutte le procedure legislative, amministrative, fiscali, finanziare, ordinarie e straordinarie atte a garantire l'applicazione del principio di sussidiarietà sancito dagli Atti e dai Trattati europei con le prescrizioni ed i vincoli già sanciti dalla Legge 30 dicembre 1989, n° 439 ("Carta Europea dell'Autonomia Locale").

2. Per rispondere alle esigenze delle collettività locali nella definizione delle strutture amministrative di cui intendono dotarsi, il Ministero per la Questione Meridionale predispone, entro e non oltre un anno dalla sua istituzione, una proposta articolata d'intervento normativo volta a ridistribuire le funzioni attribuite agli organi periferici dello Stato presenti nei territori del meridione alle Regioni, Province e Comuni, unitamente alle risorse umane, finanziarie, strutturali e strumentali. La normativa prevede:
* Modifiche strutturali all'organizzazione del governo della Repubblica prevedendo la soppressione delle agenzie e degli uffici territoriali di Governo e con particolare riferimento alle prefetture ed alle Agenzie fiscali;
* Nuovi criteri di nomina dei commissari di governo;
* L'esercizio delle funzioni necessarie per la preparazione del referendum consultivo per l'istituzione del Parlamento di Ausonia;

3. Nei Ministeri interessati, nelle Regioni, nelle Provincie e nei Comuni restano bloccate le assunzioni fino alla piena realizzazione degli obiettivi di cui al presente articolo, fatto salvo il turn-over.

ART. 3 - DOTAZIONE FINANZIARIA

1. La dotazione finanziaria del Ministero con le risorse umane e strutturali sono a carico del Bilancio dello Stato.

ART. 4 - CESSAZIONE

1. Il Ministero per la Questione Meridionale cesserà di esistere nel momento in cui diventerà operativo il Parlamento di Ausonia.


Infoline+39.333.1254490  

mail: adesioni@parlamentodelsud.it

Testo del Disegno di Legge depositato alla Camera dei Deputati italiana